Colonnella

Ennio Flaiano, giornalista che ebbe i suoi natali in Abruzzo, racconta della sua terra e del paese di Colonnella, con frasi che rendono al lettore tutta la loro bellezza.

 

<< Antichi palazzi costruiti su un’alta collina, un intreccio di viuzze e scalinate, diverse piazzette caratteristiche, un panorama incantevole, unico, l’aria salubre, fresca, questa è Colonnella.

 

La mie “estati” sono abruzzesi e quindi conosco bene dell’Abruzzo il colore e il senso dell’estate, quando dai treni che mi portavano a casa da lontani paesi, passavo per il Tronto e rivedevo le prime case coloniche coi mazzi di granturco sui tetti, le spiagge libere ancora, i paesi affacciati su quei loro balconi naturali di colline, le più belle che io conosca >>.



La tagliatella fritta di Monterubbiano

Finalmente abbiamo gustato le famose tagliatelle fritte, piatto tipico di Monterubbiano.
Fino al paese, tra l’altro, molto carino e ben tenuto, le ipotesi su come dovesse presentarsi questo piatto si sono sprecate.
E ci siamo sorpresi a ritrovarci di fronte a delle grosse polpette. Insomma, a dirla tutta, considerando l’aspettativa che ci eravamo fatti e le improbabili ipotesi che avevamo costruito, arrivare fino a Monterubbiano per mangiare delle polpette, ci ha lasciato lì per lì un po’ di delusione.
La sorpresa è tornata quando abbiamo scoperto che non si trattava di semplice carne macinata bensì di un impasto di ragù e tagliatelle passate in pastella e fritte.
Veramente ottime, non c’è che dire.tagliatella fritta



I maccheroncini di Campofilone

Il 10 si è chiusa la Sagra dei maccheroncini di Campofilone.

E noi, naturalmente, siamo andati a saggiare lo stato di questa festa. E quale il modo migliore se non assaggiando i famosi maccheroncini?

Piatti abbondanti e ben conditi, con la possibilità di completare il pasto con olive ascolane, cremini e verdure fritte.

Una capatina a questa sagra, per gli amanti delle tipicità, è d’obbligo.

Tanto più che il contorno offre anche altre prelibatezze in molte parti d’Italia ormai dimenticate, come la pannocchia abbrustolita e salata, da mangiare subito, mentre si passeggia per le vie del paese.

Il Paese di Campofilone meriterebbe una visita al di là della sagra, per la sua bellezza.



Festa d’estate a Centobuchi

Dal 12 al 16 agosto, la frazione di Centobuchi, nel comune di Monteprandone, organizza in piazza dell’Unità la sua Festa d’estate, con musica e stand gastronomici curati dalla locale Pro Loco.

La scelta è veramente ampia:

Maccheroncini, polenta o gnocchi al sugo di ragù o di cinghiale, olive, verdure e formaggio fritto, arrosticini, braciole e salsicce e per chi volesse non manca una succosa fetta di anguria.

Noi abbiamo provato, in due diverse giornate, polenta e gnocchi con sugo di cinghiale, arrosticini e braciola.

La braciola, così come la salsiccia non viene data su piatto, ma tra due fette di pane. Soluzione in effetti molto stuzzicante.

Questa di Centobuchi è più una festa di paese, non presenta infatti bancarelle, tranne un paio di dolciumi, e iniziative collaterali, ma forse proprio per questo è ideale per chi ama i sapori di queste terre senza troppe distrazioni.

Tra l’altro è servita da alcuni parcheggi che rendono la sosta nelle vicinanza della piazza piuttosto agevole.

Centobuchi, sembra essere nato come quartiere dormitorio, ma certamente nel tempo ha maturato una propria storia e coesione sociale che si manifesta anche attraverso questo tipo di iniziative.



Sagra enogastronomica di Colonnella

Abbiamo visitato per voi la famosa sagra enogastronomica di Colonnella, nello splendido scenario di Piazza del Popolo.

Il menù offerto dai vari stand era particolarmente ricco.

Ve lo riportiamo, al solo scopo di farvi venire l’acquolina in bocca:

Tagliatelle al sugo di papera;

Maccheroncini alla chitarra;

Spaghetti alla pecorara;

Agnello al forno con patate;

Fegatini alla colonnellese;

Salsicce;

Formaggio fritto;

Arrosticini;

Olive e patate fritte;

Dolci: crostate, biscotti, cornetti, ecc…

Il tutto accompagnato dai buoni vini delle cantine locali: trebbiano,  pecorino, passerina, cerasuolo, montepulciano.

Non mancano naturalmente birra e bibite varie, per non scontentare il gusto di nessuno.



Colonnella, val bene una pizza.

Dal 17 al 23 luglio il bel borgo di Colonnella è teatro della “Festa della Pizza” una della molte manifestazioni gastronomiche che arricchiscono il fitto calendario degli eventi estivi di questo paese in bilico tra antico e moderno.

Piazza del Popolo è lo scenario ideale per allestire stand e le caratteristiche tavolate immancabilmente occupate da un via vai di cittadini del posto e visitatori.

Nella “Festa della Pizza”, non possono comunque mancare le onnipresenti e squisite olive ascolane.

Si potrebbe restare contrariati dal tempo che passa dal momento dell’acquisto a quello della consegna della pizza (il tutto viene gestito, per ogni stand, con un sistema a numero), però la qualità del prodotto ripaga dell’attesa.

Naturalmente si potrebbe obbiettare che il giudizio positivo che ho dato alla mia pizza “Abruzzese” (pendolini, rucola e grana) potrebbe essere dipesa dalla fame che con il trascorrere del tempo era piuttosto cresciuta. Devo ammettere però di averla piuttosto efficacemente ingannata con patate fritte e olive ascolane, offerti da stand curati direttamente dalla proloco.

L’organizzazione della serata mi è sembrata piuttosto efficiente e la pulizia dei tavoli, gestita dalla proloco, impeccabile. Anche la musica dava un fondo gradevole.

Se ci passate merita una visita. Se ne avete la possibilità, segnatelo nel vostro personale calendario gastronomico per il prossimo anno.



Comune Sant’Ippolito (PU): Scolpire in Piazza

Dal 17 al 26 luglio 2009
TRADIZIONE E CONTEMPORANEITÀ NELLA LAVORAZIONE DELLA PIETRA

A Sant’Ippolito è stata avviata da tempo un’articolata attività per il recupero dell’antica tradizione di scalpellini e marmisti che, a partire dal XIV secolo, furono capaci di conquistare stima e notorietà in Italia e in alcuni Paesi stranieri. Ancora oggi il paese, come un “museo a cielo aperto”, conserva le testimonianze di quel periodo. Grazie alle attività intraprese Sant’Ippolito è oggi riconosciuto come un luogo dove la tradizione è stata rivitalizzata e messa a confronto con l’arte contemporanea e la lavorazione della pietra ha di nuovo assunto un ruolo pubblico e sociale.

SCOLPIRE IN PIAZZA: 10 ANNI DI INTENSO LAVORO

“Scolpire in Piazza” compie dieci anni. Dieci edizioni di un evento dedicato alla scultura su pietra che, nel corso del tempo, ha saputo condurre al successo una formula che coniuga qualità della proposta e ampio riscontro nel pubblico. Una sfida condotta dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le Associazioni e le attività economiche del territorio e gli Enti Pubblici che hanno contribuito alla realizzazione di un evento che riporta l’arte nelle strade e nelle piazze. Un evento ormai radicata e gradita da un pubblico attento che apprezza la possibilità di fruire proposte artistiche in un luogo accogliente con un’atmosfera informale.

La manifestazione vanta un percorso artistico di alto livello, con la partecipazione di scultori che, lavorando la pietra arenaria, esprimono idee, sensibilità e percorsi culturali. Dal 2008  “Scolpire in Piazza” è entrato nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro “Giovani.

Ri-Cercatori di senso” promosso dalla Regione Marche con il Ministro della Gioventù, per valorizzare il protagonismo giovanile nell’ambito della scultura. Significativa anche la collaborazione con le Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata. Consolidata la partecipazione di Scolpire in Piazza allo SPAC – Sistema Provinciale Arte Contemporanea. In questa edizione il Cantiere di Scultura di Sant’Ippolito ospiterà cinque giovani artisti (fino a 35 anni) per una residenza artistica collettiva di dieci giorni durante la quale verranno realizzate opere in pietra arenaria impiegate per progetti di riqualificazione urbana di tre piccoli Comuni marchigiani. Anche in questo caso si sta consolidando un rapporto di collaborazione con i piccoli centri (fino a 5.000 abitani) della Regione, che condividono lo spirito del progetto e diventano veri e propri partner dell’iniziativa. Fin dal 2003 alcune sculture realizzate a Scolpire in Piazza sono state collocate in diversi centri delle Marche, contribuendo alla valorizzazione degli spazi cittadini attraverso l’arte. Oggi sono 12 le opere in pietra arenaria che costituiscono un itinerario di scultura contemporanea attraverso la regione. Mentre sul territorio comunale di Sant’Ippolito sono ben 15 le sculture installate.

Gli scultori che partecipano alla decima edizione sono: Simona de Lorenzo (Carrara) per il Comune di Monteporzio (PU); Andrea Buttazzo (Lecce) per il Comune di Monsampolo del Tronto (AP); Antonella Gerbi (Monza) per il Comune di Acquaviva Picena (AP). Maurizio Perron (Sauze d’Oulx To) e Antonio de Marini (Giulianova TE) realizzeranno opere per due progetti di arredo urbano del Comune di Sant’Ippolito.

PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì 17 luglio 2009

Apertura del Cantiere di Scultura – Parco scolastico

Ore 21.30

Palazzo Bracci

– Inaugurazione della X Edizione di Scolpire in Piazza e presentazione degli scultori ospiti.

– Inaugurazione delle mostre d’arte:

“Presenze” Walter Angelici – Rocco Natale Selezione dei lavori delle classi di scultura delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata Opere degli artisti partecipanti al Simposio di Scultura Musica estemporanea con Cecilia Sanchini (flauto) Drink di benvenuto

————————————————————–

Giovedì 23 luglio 2009

Serata in collaborazione con Dondup – D Queen D King by Dondup

Ore 21.00

Piazzetta del leccio

Presentazione del volume “Scolpire in Piazza 2007-2008”

Partecipano: Loreno Sguanci, Franco Martelli, Rocco Natale, Giovanni Paresce, Alessandra Bastia.

Conduce Maurizio Blasi (giornalista RAI Marche).

Ore 22.15

Piazza della Rocca

The Quartetto Euphoria Show Marna Fumarola e Suvi Valjus violini, Hildegard Kuen viola, Michela Munari violoncello. Acclamate sui palchi nazionali ed internazionali. Richieste da grandi musicisti (Bollani, Ron, Skin, Orchestra di Piazza Vittorio). Presenti nelle colonne sonore dei film di Matteo Garrone.

Protagoniste di trasmissioni Tv e radio. Suonano insieme dal 1999 e arrivano nel “Paese degli Scalpellini” per presentare uno show funambolico e fantasioso, che combina virtuosismo musicale e vivacità scenica. Un concerto musi-comico durante il quale il quartetto si trasforma sotto i vostri occhi: gli archetti diventano oggetti di scena e gli strumenti rivelano possibilità di utilizzo impensate. Qui è la fantasia a regnare sovrana!

Servizio bar: degustazioni e cocktail.

—————————————————————

Venerdì 24 luglio 2009

Ore 19.30

“Tra lume e scuro” – Passeggiata in mezzo alle storie, lungo le antiche vie degli scalpellini.

Un percorso nelle campagne di Sant’Ippolito, dov’erano le antiche cave di arenaria, mentre il cielo  trascolora  e la luce lascia posto al buio. Accompagnati da racconti e musiche popolari che narrano di passaggi, tra l’aldiquà e aldilà, per strade che portano all’oltretomba. Lungo lo stretto confine tra realtà e immaginazione, non ha importanza se il racconto sia reale o no; ciò che conta è l’incanto dei ricordi, mentre i suoni e i canti dipingono un’immagine del mondo rovesciato.

Voci narranti: Fabrizio Bartolucci e Marina Bragadin – Chitarre, bodhran e salterio: Enzo Vecchiarelli
Guida crepuscolare: Aldo Cucchiarini – Coop. La Macina

Ore 19.30 – Ritrovo e aperitivo presso Country House “La Valle del Sole” (Via Fontanelle 8) Ore 20.15 – Partenza escursione Ore 23.00 – Buffet di chiusura presso Country House “Le Fontanelle”  

Appuntamento su prenotazione (entro il 22 luglio 2009) riservato a 100 persone. Quota individuale di partecipazione 10€. Percorso su strade sterrate e interpoderali. Consigliati: abbigliamento adeguato, scarpe da ginnastica e torcia elettrica.

Informazioni e prenotazioni:

Tel. 0721 728144 (dalle 9.00 alle 13.00) – e mail: comune.santippolito@provincia.ps.it

Tel. 329 4283857 – e mail: prolocosantippolito@libero.it

—————————————————————

Sabato 25 luglio 2009

dalle ore 19.00

• Cena con specialità enogastronomiche di qualità del Paese degli Scalpellini • Osteria Gustitalia • Gli ospiti di Scolpire in Piazza • Artisti e artigiani di Sant’Ippolito

• MATERIA IN MOVIMENTO – Laboratori ludico-didattici.

La scultura lavora con la materia, per accumulo o sottrazione. È azione nel tempo. È interazione con lo spazio e con l’occhio di chi guarda. Materiali diversi che si fondono tra loro, agendo nello spazio e nel tempo, diventano quest’anno i protagonisti dei laboratori di didattica dell’arte, che coinvolgeranno bambini ed adulti in un gioco continuo di trasformazioni.

A cura di: Alessandra Bastia, Anita Grifoni, Elvira Blasi – Gruppo laboratoriale “Il Pane Blu”

Dalle ore 21.00

IL JUKE BOX POETICO DI ROSETTA MARTELLINI Scegli la poesia dal catalogo, accomodati sulle sedie piene di parole e ascolta la voce di Rosetta che legge i versi. Il Juke Box è un originale momento di animazione poetica che appassiona il pubblico regalando divertimento ed emozioni.

Ore 21.30

Concerto-Parata – ROARING EMILY BAND

La Banda Ruggente nasce in Romagna ma ha suonato in tutta Europa. Il suo caratteristico sound dixieland ispirato al jazz di New Orleans, allo swing, al ragtime e al blues è la colonna sonora di uno spettacolo che diventa cabaret musicale, pieno di gag e situazioni comiche.  

Ore 22.00

Palazzo Bracci

Cristallofonia – ROBERT TISO

La cristallofonia (suono di bicchieri musicali) è un’esperienza musicale assolutamente unica, affascinante e sorprendente. Il concerto di Robert Tiso crea un’atmosfera rarefatta e offre l’opportunità di riscoprire un’antica arte, nata tre secoli fa e oggi quasi dimenticata. Il repertorio spazia da Bach, Tchaikovsky e Beethoven fino a a Morricone e i Pink Floyd.

Performance di 25 minuti. Ingresso su prenotazione, 30 posti disponbili. Replica alle ore 23.00 (Solo posti in piedi)  

Ore 22.45

L’occhio in movimento – Animazioni di MASSIMO OTTONI

—————————————————————

Domenica 26 luglio 2009

dalle ore 19.00

• Cena con specialità enogastronomiche di qualità del Paese degli Scalpellini • Osteria Gustitalia • Gli ospiti di Scolpire in Piazza • Artisti e artigiani di Sant’Ippolito  

• Consegna degli attestati di partecipazione a Scolpire in Piazza e degli assegni di studio agli allievi delle Accademie di Belle Arti selezionati dalla commissione artistica.

• MATERIA IN MOVIMENTO – Laboratori ludico-didattici.

A cura di: Alessandra Bastia, Anita Grifoni, Elvira Blasi – Gruppo laboratoriale “Il Pane Blu”  

Ore 21.00

“Il Mago” di e con MAURIZIO CECCHINI

Attore e prestigiatore, Maurizio Cecchini, è stato il primo a presentare uno spettacolo di magia in strada. Il suo è uno show di cabaret-magia che stupisce e meraviglia i grandi e i piccini.

Ore 22.00

Concerto  OBELISCO NERO

La rivelazione musicale del 2009. Richiestissimi ovunque, infiammano i palchi e le piazze con una  elettrizzante combinazione di ritmi klezmer e balcanici e di melodia italiana. Dieci musicisti, una grande tribù sonora che mette in scena una scoppiettante festa musicale piena di sorprese e divertimento.

Ore 22.00

Palazzo Bracci

Cristallofonia ROBERT TISO

Performance di 25 minuti. Ingresso su prenotazione, 30 posti disponbili. Replica alle ore 23.00 (Solo posti in piedi)

Ore 22.30

Torre Campanaria del Castello

PAROLE DI PIETRA  – Performance ideata e interpretata da Romina Marfoglia e Flavio Urbinati –

Teatro dei Bottoni.

Performance di 15 minuti – Repliche 23.00 – 23.30 . Ingresso limitato a 12 persone per ogni performance (Solo posti in piedi)

Ore 22.45

L’occhio in movimento Animazioni di MASSIMO OTTONI

—————————————————————

Mostre

Palazzo Bracci – Piazza Garibaldi – Sant’Ippolito Dal 17 al 24 luglio, dalle ore 20.30 alle 23.00.

Il 25 e 26 luglio dalle 18.00 alle 24.00.

– Selezione dei lavori delle classi di scultura delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata

– “Presenze”  Walter Angelici – Rocco Natale

– Opere degli artisti partecipanti al Simposio di Scultura

————————————————————–

Artisti e artigiani di Sant’ippolito

– La bottega e le sculture di Natalia Gasparucci

– Le sculture di Filippo Ferri

– Le sculture di Dario Battistoni

– Le ceramiche artistiche di Gloria Villanelli

– I vetri artistici di Sonia Zanelli

– Le foto artistiche di Ylenia Gasparini

– I disegni e le incisioni artistiche di Jonathan Tinti

– I lavori di tessitura su telaio di Diane Roch Magrini

– Laboratorio ed esposizione degli allievi del XVII corso per la lavorazione della pietra arenaria

– Laboratorio ed esposizione degli allievi del corso di scultura della Scuola Media di Sant’Ippolito

—————————————————————

Gli ospiti di Scolpire in Piazza

– PIGMALIONE E LA SCULTURA DEL SENSO

Ovidio, Metamorfosi. Libro Decimo Vv. 240-295 / sei artisti interpretano il mito Mostra Collettiva a cura dell’Associazione Culturale Cavaspina Opere di Com3 / Luca Amato Ceccarini / Arista Michelangelo / Carlo Paci / Giò Ross / Alessandro Tontini – Dalle ore 19.00 alle 23.00 – www.cavaspina.it

– Gli anelli sfuggenti di Stefano Palestini

– I soci del Fotoclub Fano